Suite Concept

Il progetto Suite Concept si prefigge l’obiettivo di realizzare prodotti completamente nuovi nel settore dell’arredamento di interni e indirizzati a un pubblico esigente e interessato a una creazione unica e artigianale. Il progetto si inserisce nell’ambito di specializzazione delle Creative Industries, settore mobili, e utilizza la tecnologia abilitante dei materiali avanzati (quali: materiali metallici, fibra ottica, fibre di carbonio, biossido di titanio, nano-particelle di argento) che verranno impiegati attraverso la collaborazione con un organismo di ricerca in ambito di scienze chimiche. Driver del progetto saranno design e creatività, assicurati dal coinvolgimento di figure professionali di spicco del settore arredamento di interno. Il progetto mira infatti a coniugare diversi materiali tradizionali e non per creare prodotti nuovi, creativi e al tempo stesso validati scientificamente in merito alle loro modalità di assemblaggio, compatibilità, durata e resistenza. Il progetto intende percorrere la traiettoria di sviluppo dei materiali innovativi per l’industria creativa poiché proprio il connubio tra competenze tecniche sulla lavorazione dei materiali tradizionali possedute dalle aziende e le conoscenze chimiche sulle proprietà dei materiali (anche avanzati) portate dall’organismo di ricerca possono permettere lo sviluppo di nuovi materiali (multi-componenti) per produzioni creative.
Il progetto intende realizzare sia attività di ricerca industriale, focalizzate in particolare sui materiali antibatterici a base di nanoparticelle, che di sviluppo sperimentale, per definire un nuovo prodotto di design validato scientificamente e realizzarne prototipi aventi notevole potenziale di commerciabilità futura. Alla base dell’idea progetto, vi sono i limiti rappresentati dalle attuali conoscenze delle imprese in merito alle più efficaci modalità di assemblaggio e la consapevolezza di un’opportunità di innovazione da sfruttare, per rendere le imprese coinvolte più competitive e veicolare un nuovo approccio ai materiali tradizionali per gli arredi di interni.
Il partenariato del progetto è composto da diverse aziende specializzate nella lavorazione di materiali o prodotti diversi, ovvero: gesso, marmo, legno, metallo, mobili e illuminazione. Attraverso la messa in campo di queste diverse competenze e grazie alla conoscenza approfondita delle singole materie prime, combinate con lo studio a livello nanometrico delle interfacce dei materiali e delle loro proprietà, sarà possibile mettere a punto nuove e migliori soluzioni per realizzare oggetti integrati in spazi abitativi cd. “Suite” (composti da ingresso, soggiorno living, angolo cucina, camera e bagno), secondo gli attuali trend del settore dell’arredamento. Lo sviluppo del progetto prenderà avvio dall’identificazione dei materiali specifici (tradizionali) da lavorare, seguito da uno studio approfondito in laboratorio per identificare possibili problemi legati alla loro combinazione. Accanto ai problemi verranno offerte possibili soluzioni come l’uso di materiali di nuova generazione (es. colle innovative, schiume ingegnerizzate, etc.) da impiegare in combinazione con le materie prime tradizionali allo scopo di creare materiali innovativi (multi-componenti). Una specifica ricerca industriale sui trattamenti antibatterici basati su nanoparticelle di argento funzionalizzate verrà condotta con l’organo di ricerca coinvolto e risulterà in un’efficace tecnica contro l’invecchiamento dei manufatti realizzati. A seguire, verranno prodotti i disegni degli oggetti da realizzare sulla base delle materie prime tradizionali identificate. Successivamente alla fase di studio e ricerca, avrà luogo la fase realizzativa composta da: ingegnerizzazione del prodotto, prototipazione fisica del prodotto, effettuazione di test di laboratorio e validazione/verifica. La fase finale del progetto riguarda la validazione esterna, la trasferibilità dei risultati e la commerciabilità dei prodotti.